mygrants: la startup che trasforma il fenomeno migratorio in opportunità per migranti e comunità ospitanti

Mygrants è la startup fondata da Chris Richmond Nzi che, attraverso la gamification, offre una possibile soluzione ad alcunni problemi delle persone immigrate. Il fondatore ha lavorato per cinque anni in Frontex, l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione Europea, occupandosi di analisi dei dati relativi ai flussi migratori. Nel 2016 ha creato Mygrants web-app basata sul microlearning in cui, attraverso dei moduli quiz tematici e progressivi ripetibili in inglese, francese e italiano offre ai migranti informazioni sui loro diritti, doveri e sul funzionamento del sistema italiano ed europeo di asilo. Una nuova idea di formazione per favorire l’emersione del potenziale talento inespresso ed essere, al contempo, supporto all’inserimento lavorativo
L’applicazione, inoltre, fa uno screening preliminare delle competenze formali e informali, del background e delle aspirazioni degli immigrati appena arrivati in un territorio, li forma sui temi necessari e, grazie all’emersione delle specifiche attitudini, analizza i dati raccolti per facilitare l’incontro tra professionisti identificati e opportunità di placement disponibili sul mercato di chi, in media, risiede per seicento giorni nei centri di accoglienza .
Mygrants, con un team di dodici persone che lavorano in parte nella sede di Bologna e in parte da remoto, è già a disposizione di 44.000 utenti in territorio nazionale e 12.000, raggiunti attraverso passaparola, in Africa.